06 marzo, 2013

Elie Saab Autunno-Inverno 2013/2014: mi arrendo ai tuoi piedi .. e le tue vesti

Elie Saab Autunno-Inverno 2013/2014

Una parata abbaglia solo più Elie Saab. Le sue creazioni femminili e sofisticate per il prossimo Autunno-Inverno 2013/2014 sono l'invidia della settimana della moda a Parigi. Indubbiamente il miglior spettacolo di tutti, nello stile, in termini di know-how e, naturalmente, sanno creare.

Nero


Elie Saab Autunno-Inverno 2013/2014

Lo stilista libanese ha creato una mostra straordinaria, che ha proposte misti da indossare durante il giorno e, naturalmente, di notte, in cui opera migliore. E tutto in cinque colori: nero, verde, giallo pastello, melanzana e bianco.

Elie Saab Autunno-Inverno 2013/2014

Il nero è il colore universale. Per il giorno che vediamo nel sesso femminile pantaloni leggermente svasati o diritto, a vita alta o dell'anca, in combinazione con camicette sensuali e boleri pelle bella, uno dei pezzi che ogni donna dovrebbe avere nel suo armadio. Tutto molto portabile e di successo.

Negli abiti da sera sono spettacolari e abbagliante, cintura stretta con cintura sottile in oro per completare stelle. Disegni molto leale stile Saab, vedremo più di uno sguardo Celebritie su un tappeto rosso.

Yellow Cake


Elie Saab Autunno-Inverno 2013/2014

Di giorno evidenzia abiti corti con minimalista certo, gonna o la fuga gonna a pieghe. Diversi stili, ma sempre molto femminile, perché le donne Elie Saab sembra sempre incontaminata, impeccabile.

Verde


Elie Saab Autunno-Inverno 2013/2014

Molti modelli hanno volantini sofisticati. I encatan! Come molto spagnolo con una strizzatina d'occhio.

Melanzana


Elie Saab Autunno-Inverno 2013/2014

Il gioiello di abiti di pizzo con trasparenze e dettagli in rilievo mostrano il massimo lusso e lo stile fino ... vediamo in tutti i colori.

Bianco


Elie Saab Autunno-Inverno 2013/2014

In Jared | Giambattista Valli Autunno-Inverno 2013/2014 o il modo di lusso nel design
In Trends | Givenchy Autunno-Inverno 2013/2014: la riproduzione innovare



Nessun commento:

Posta un commento