26 febbraio, 2013

Jil Sander Autunno-Inverno 2013/2014: fine delle Simons freddo romantiche

Jil Sander

Jil Sander all'interno. Jil Sander fuori. Designer tedesco dopo il suo proprio studio, un designer che non si sente bene con Patrizio Bertelli di Prada dopo l'acquisto della società per questo e designer che va. 2.012 designer che ritorna dopo un periodo in cui Raf Simons (ora in Dior) coltivate la marca molto bene e la propria carriera. Che dire di questo dopo questa sintesi in forma di filo? Vi è una nuova collezione autunno-inverno 2013/2014.

Jil Sander

Apatia Ho generato la settimana della moda di Milano , Versace e Pucci con tanti di vita, i marchi banco come Jil Sander o Prada (sempre innovative, di qualsiasi forma), per citarne due. Ora, con il designer tedesco laggiù curioso di vedere il nuovo Jil Sander.

Jil Sander

Jil Sander

Come ogni bene allora (perché, anche se è la sua firma iniziale, questa nuova fase è una continuazione della designer belga, la cui posta in gioco è molto alta) Jil Sander marchio proprio territorio e dimenticare l'ultimo inverno di Simons, l'inverno molla molto 2012 , per renderlo un inverno più logico per quanto riguarda le tonalità.

Jil Sander

Jil Sander

Si parla di una tavolozza di colori che domina buio inverno con il blu e il nero come i regimi indizi che vengono aggiunti altri come giallo e arancio intenso, tocchi minimi di oro o grigio, lasciando il bordeaux scuro nella parte posteriore .

Jil Sander

Jil Sander

Jil Sander ha sulle sue mani più riconoscibili, abiti e cappotti convertiti a volte lo stesso processo in senso inverso. Cappotti in cui l'andamento delle forme più ampie non è così chiaro per il prossimo inverno, si potrebbe anche parlare di una collezione che è montato per Jil Sander, amante di abiti e cappotti che vengono in quadruplice copia.

Jil Sander

Jil Sander

Ci flirt con tartan, in comune con la Burberry Prorsum da Christopher Bailey e la solita Jil Sander, naturalmente.

Jil Sander

Jil Sander

La pelle viene introdotto in questo discorso in gonne e abiti con pieghe evidenti, giocando tagli forma che precipitano al di sotto del ginocchio.

Jil Sander è tornato, questa volta con meno sorprese e dettagli per lodare nella sua ultima primavera-estate 2013 della moda, ma con uno sguardo che ancora bisogno di indossare uno.

Jil Sander Autunno-Inverno 2013/2014, la sfilata completa

Nessun commento:

Posta un commento